Elezioni, Fedele: "Moderazione, buon senso e civismo"

Maida, Venerdì 02 Marzo 2018 - 14:22 di Redazione

Un pubblico ampio e trasversale ha partecipato, ieri sera, all'iniziativa pubblica organizzata a *Maida*, nella sala del Consiglio Comunale, a sostegno della candidata al Senato per Forza Italia, Valeria Fedele. Tanti gli amministratori locali, molti gli esponenti politici di diversa estrazione partitica hanno voluto partecipare ed ascoltare il vice responsabile degli Enti Locali di FI. Una presenza che attesta quanto venga riconosciuto a Valeria Fedele un ruolo politico in termini di garanzia e rappresentatività del territorio. Probabilmente i temi cardine dell'agire politico dell'esponente azzurro - moderazione, buon senso e civismo - risultano essere alla base del ragionamento che, in queste ore, in tanti stanno facendo prima di apprestarsi al voto del 4 Marzo. Tanti gli argomenti trattati da Valeria Fedele, il cui intervento è stato preceduto da quelli di Claudio Ciliberto, Costantina De Fiore e Antonio Fruci, vicini alla candidata e in linea con la sua idea politica seppur provenienti da diverse esperienze. "E' il momento di dare risposte - ha affermato Valeria Fedele. Da questo punto di vista le idee sono molto chiare. E sono chiare dal momento in cui, persone così diverse ed anche con differenti provenienze politiche, si ritrovano allo stesso tavolo e in uno stesso consesso - vedo molti che, so bene, non essere di Forza Italia e/o del centrodestra - ma in questo momento in una valutazione di responsabilità, concretezza e sostanza guardano a quella che è un'esigenza superiore che non attiene  solamente alle sigle, ma attiene ai valori di stabilità, moderazione e buon senso che, oggi, trovano riscontro nella coalizione di centrodestra e nella trazione data da Forza Italia. Si tratta di una valutazione di sostanza. Siamo in tanti che non vogliamo arrenderci al qualunquismo e alla demagogia. Se non possiamo più condividere un modello che, seppur democratico, ha fallito - qual è quello del Pd - non possiamo neanche rischiare di mandare al governo qualcuno o qualcosa che si presenta come l'anti politica. Il linguaggio che utilizzano i 5Stelle ci riporta a momenti bui della nostra storia. Abbiamo esigenza di edificare, costruire non di distruggere. Abbiamo esigenza di stabilità e di guardare sempre e comunque verso un alveo democratico. Preferisco difendere la nostra democrazia, quanto anche perfettibile. Perché preferirò sempre una democrazia, anche malata, ad una sana dittatura".



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code