Prima uscita ufficiale di Salvatore Paone come candidato sindaco

Maida, Domenica 19 Marzo 2017 - 22:28 di Redazione

Ormai siamo a poco più di due mesi dalle elezioni amministrative e lo scorso sabato all’ex cinema di Maida si è aperta la campagna elettorale del movimento civico “Libertà è partecipazione” che, insieme al Pd  sostengono la candidatura a sindaco di Salvatore Paone. Legalità, trasparenza e sviluppo del territorio gli argomenti guida della serata, che è stata soprattutto l’occasione per illustrare, davanti ad un’attenta e numerosa platea, le linee guida del programma elettorale. Ad iniziare i lavori dell’assemblea, in rappresentanza di “Libertà è partecipazione” è stato Giulio Loprete il quale dopo aver ricordato il percorso del movimento nel corso degli ultimi anni che è stato vicino ai cittadini rispondendo alle loro istanze e che ha così condotto all’attuale apertura di campagna elettorale, ha poi introdotto l’intervento del consigliere provinciale e sindaco di Sellia Superiore, Davide Zicchinella. Zicchinella, dal canto suo, ha esaltato le enormi potenzialità e le importanti risorse a disposizione di un Comune come Maida, sottolineando come il progetto messo in campo da Salvatore Paone e dal movimento da lui guidato ha tutte le caratteristiche per poter programmare seriamente uno sviluppo del territorio che porti ad un rilancio importante per questo Comune. Nel suo intervento il candidato sindaco Paone ha voluto ringraziare innanzitutto il movimento che lo sostiene. Un movimento civico costituito da un ampio gruppo di donne e uomini che crede fermamente sia possibile creare le condizioni per un’alternativa in discontinuità rispetto all’attuale metodo del governo locale. Partendo, del resto,  dal lavoro di opposizione condotto in seno al consiglio comunale in questi anni, egli ha toccato tutti i principali argomenti che il proprio movimento intende portare avanti: dal bilancio partecipato, al coinvolgimento costante dei cittadini alla governance, oltre agli interventi di riqualificazione dei due centri storici di Maida e Vena e delle periferie, alla razionalizzazione delle spese legali, al potenziamento della raccolta differenziata, alla riduzione dei “folli” sprechi e programmazione di un intervento per l’ammodernamento della rete idrica e tutta una serie di idee che guardano allo sviluppo economico, sociale e culturale del territorio, in stretta simbiosi con gli altri comuni dell'Unione dei comuni "Monte Contessa". Un appello finale è stato rivolto ai cittadini, movimenti, associazioni e partiti presenti nella comunità di Maida, affinché sostengano con entusiasmo un progetto che basa la sua forza sulla ricerca di un consenso non legato a logiche clientelari o su promesse di lavoro, che vanno inevitabilmente a toccare la dignità e i bisogni dei ceti più deboli della popolazione, premessa indispensabile per impostare un vero progetto di cambiamento. 



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code